Togliete Valerio Scanu dalla conduzione di Kudos!

Autore :  
Va bene che il prezzemolino Scanu vorrebbe essere presente “in tutti i modi, in tutti i luoghi e in tutti i laghi in tutto il mondo” ma pure a Kudos no, abbiate pietà! Ma cos’è questa moda, tutta italiana, di riciclare i cantanti come presentatori? Se uno sa cantare non è detto che sappia presentare, così come non è detto che sappia ballare o recitare! Solo la mitica Raffaella Carrà sapeva fare tutto, ma non mi sembra proprio che sia questo il caso, nemmeno se Valerio si mettesse in testa una parrucca bionda.
La prima puntata della nuova stagione di kudos non è stata né arricchita né tantomeno impoverita dalla presenza di Scanu: semplicemente se ne stava lì, con la sua tipica monoespressione, a specchiarsi nella telecamera. A questo punto avrebbero potuto fargli fare uno stacchetto musicale, giusto per ravvivare un po’ la serata. Il tuttologo Scanu ha poi annunciato, in alcune interviste, delle novità riguardanti il suo futuro che mi hanno fatto venire i brividi: studierà doppiaggio per avvicinarsi alla recitazione… Lo vedo perfetto per recitare in una nuova stagione di Boris, perché il regista René lo piazzerebbe subito in “Gli occhi del cuore 3”, dove pare che recitino tutti “a cazzo di cane” (lo dice René, non io). Non contento di tutto ciò Valerio ha anche annunciato al mondo intero che nel 2018 uscirà il suo nuovo album (non vedo l’ora) e che ha già terminato di scrivere il suo primo libro (perché, hai intenzione di scriverne altri?) ma che uscirà solo tra un paio di mesi. Sì, avete capito bene, adesso è anche scrittore. Mi sa che l’unica cosa che gli manca è fare l’astronauta, poi sa fare tutto. Personalmente spero che il suo libro esca nel periodo natalizio, così magari sarò fortunata e qualcuno penserà bene di regalarmelo, in modo che possa avere una bella zeppetta per non far traballare il tavolo della mia cucina. Il futuro vincitore del Premio Strega si intitolerà “Dalla A alla zia Mary” e sarà una sua biografia, impiccantita da alcuni retroscena dei suoi anni di notorietà.
Caro Babbo Natale, quest’anno ti scrivo con largo anticipo, in modo che tu non ti perda l’indirizzo di casa mia nel tuo lungo tragitto con le renne. Non ho fatto per niente da brava, ma confido comunque nella tua infinita bontà e mi permetto addirittura di chiederti due regali: la biografia di Scanu, perché non potrei vivere senza, e il suo nuovo cd, per poterlo mettere a tutto volume (e subito dopo uscire di casa) e infastidire così quella vipera della vicina di casa. Grazie.
Copyright © 2015 Jolery - Riproduzione riservata
Devi effettuare il login per inviare commenti

Links

No sub-categories to show!
No sub-categories to show!
No sub-categories to show!
No sub-categories to show!
No sub-categories to show!
Top
Vi informiamo che il sito consente l'invio di cookie tecnici necessari per il corretto funzionamento del sito, nonché di cookie di "terze parti" anche di profilazione. Vi informiamo inoltre che alla pagina dell'informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione comporta la prestazione del consenso all'utilizzo dei predetti cookie. Visiona la privacy policy…