Stampa questa pagina

Mollo tutto e mi trasferisco in Germania!

Autore :   Lucia Fiori e Pierluigi Petrini
Continuano i nostri consigli pratici su come trasferirsi in un altro Paese alla ricerca di un lavoro e di un futuro migliore. Questa volta ci occuperemo della Germania, facendoci spiegare da Lucia Fiori e Pierluigi Petrini, i nostri inviati a Berlino, come occorre procedere per la ricerca di casa e lavoro. Scopriremo che Berlino, meravigliosa città, nella quale Lucia e Pierluigi risiedono da Ottobre del 2013, ha un clima freddo ma un cuore caldo, e che riserva mille soprese e cose d a fare, specialmente per i più giovani, che amano la vita notturna. Se non parlate ancora il tedesco don’t worry: nemmeno Lucia e Gigi lo parlavano così bene prima di partire. Non precludetevi questa meta solo per la paura di imparare una nuova lingua!

Come fare se non si parla tedesco?
È importante iniziare a studiarlo PRIMA di partire, per avere almeno le basi per poter interagire un minimo nei negozi o con la gente e per chiedere informazioni. Se vi hanno detto che a Berlino tutti parlano fluentemente l’inglese vi hanno mentito! Non tutti lo parlano, specialmente i meno giovani. Un consiglio? Studiare le basi con il libro Assimil e, se potete, fate alcune lezioni private. Ascoltate documentari in tedesco o iniziate guardando i cartoni animati in tedesco. Visto che la musica fa parte della cultura di un paese, provate ad ascoltare musica tedesca. Non pensiate che ci siano solo i Rammstein! Qualche esempio? Wir sind Helden, Helene Fischer, Seeed, Sido, Fard…e naturalmente Paul e Fritz Kalkbrenner!
 
Scuole di tedesco economiche.
Una volta qui dovrete rimboccarvi le maniche e cercare di imparare il più possibile il tedesco per integrarvi. Le Volkhochschule (situate in varie parti di Berlino) offrono vari corsi, non solo di tedesco, ma anche di tantissime altre attività. La Deutsch Akademie offre un corso mensile che costa 225euro, ma si tratta di classi piccole e molto ben seguite. Se poi non avete possibilità di spendere, sappiate che esistono tantissimi meeting gratuiti di conversazione in tedesco, uno tra tutti si svolge al Caras Café a Leipziger Platz, ogni mercoledì alle 18 (su Meetup.com: Berlin Culti Group: fun, freedom).
Questo è un elenco di siti utili per imparare il tedesco:
http://www.assimil.it/
http://www.berlin.de/vhs/ (Volkhochschule)
http://www.deutschakademie.de/berlin-italienisch/index.htm
Come arrivare a Berlino: compagnie aeree e costi.
Ovviamente costi e numero di scali variano a seconda della città e della regione in cui vivete. Noi, ad esempio, vivevamo in Sardegna, a Cagliari. Il volo diretto da Cagliari con Easyjet è stagionale: inizia all’incirca ad aprile e dura fino a fine ottobre. Il consiglio è di prenotare con largo anticipo per poter risparmiare, altrimenti si rischia di pagare cifre molto alte. In inverno non ci sono voli diretti Cagliari-Berlino, ma occorrerà fare uno scalo a Roma o a Milano e, da lì, potrete arrivare a destinazione con Ryanair o Easjet. Se vi muovete per tempo la tratta Milano-Berlino può costare 45 € o anche meno. Chiaramente se acquistate il biglietto all’ultimo pagherete cifre salate.

Siti attendibili di annunci per trovare casa.
Il costo di una stanza a Berlino può variare da un minimo di 350 € a un massimo di 500 € al mese. I siti attendibili che potete consultare sono:
http://www.wg-gesucht.de/en/
http://www.wimdu.de/
http://www.caseaberlino.com/
http://www.immobilienscout24.de/
http://www.coming-home.org/
Non trascurate le pagine Facebook dedicate agli italiani che si trasferiscono a Berlino: lì potrete trovare annunci in italiano!

Agenzie serie per cercare casa:
Se trovate troppo complicato procedere da soli, perché magari non avete nessuna nozione di base di tedesco, e decidete di affidarvi a un’Agenzia per la ricerca della casa o della stanza, eccovi alcuni nominativi di Agenzie serie: Case a Berlino, Immobilienscout24, Coming Home.
Come cercare lavoro:
I principali siti per cercare lavoro sono:
Jobbörse (www.jobboerse.arbeitsagentur.de)
Ebay Kleineanzeigen (http://www.ebay-kleinanzeigen.de/) sulla sinistra, scorrendo, troverete la sezione Jobs. Cliccateci sopra e leggete le varie posizioni aperte.
Job meine stadt (http://jobs.meinestadt.de/)
Kimeta (http://www.kimeta.de/ )
Monster (www.monster.de)
Berlin Startup Jobs (http://berlinstartupjobs.com/ )
Non trascurate mai i gruppi specifici su Facebook:
Forum: Italiani a Berlino ( https://www.facebook.com/groups/108272075868204/?fref=ts ) un gruppo chiuso che conta circa 10.400 iscritti;
Lavoro a Berlino in italiano (https://www.facebook.com/groups/berlino.lavoro/?fref=ts ) gruppo chiuso con circa 1900 iscritti;
Berlino Forum: lavoro, casa, altro (https://www.facebook.com/groups/berlinodavicino/?fref=ts ) gruppo chiuso con circa 3.300 iscritti;
Lavoro e stage a Berlino (https://www.facebook.com/groups/389899841146324/?fref=ts ) gruppo chiuso con circa 2.500 iscritti);
Berlin Job Detector (https://www.facebook.com/groups/260294310677700/?fref=ts ) in tedesco;
Find a job in Berlin (https://www.facebook.com/groups/FindaJobinBerlin/?fref=ts ) in inglese;
Job_Berlin (https://www.facebook.com/Job_Berlin-168384453199226/ ) in tedesco.

Livello minimo di tedesco per trovare lavoro.
Per essere sinceri, a meno che non si cerchi un lavoro specifico dove si parla inglese o italiano, occorrerebbe almeno un livello B1 di tedesco.

Regolamentazione del lavoro:
Ci sono vari tipi di contratti, e la paga minima ad ora dovrebbe essere di 8.50 € lordi.
Esistono contratti per studenti o cosiddetti Mini-Job dove si prende uno stipendio fisso di 450euro al mese, ma generalmente devi pagarti da solo la Krankenkasse (assicurazione sanitaria). Se non riesci ad arrivare a fine mese, teoricamente il Job Center dovrebbe aiutarti finanziariamente.

Sanità:
Generalmente è a carico del datore di lavoro. L’unica eccezione è rappresentata dai mini-job.
Trasporti:
Il biglietto mensile per la zona A-B di Berlino attualmente costa 79.50 euro. Potete usare questo biglietto per la metro (U-Bahn, S-Bahn), per i bus e per i tram. Dopo le 20 e durante il weekend avete il diritto di portare gratis con voi un’altra persona. Se comprate il biglietto annuale, al mese vi costerà 58.92 euro. Tutte le informazioni le trovate nel sito della BVG (http://www.bvg.de/en).


Locali, divertimenti, cose da fare!
Berlino è una città che offre moltissimo: ce n’è per tutti i gusti! Ad esempio è meraviglioso passeggiare per le strade e trovare negozietti di abbigliamento e design particolari (un quartiere tra tutti quello di Prenzlauer Berg). Poi c’è l’enorme parco di Tempelhof (Tempelhofer Park), ideale per i barbecue estivi; o il favoloso mercato turco di Maybachufer, dove potrete trovare frutta e verdura a basso prezzo, ma anche tantissime stoffe e particolarità locali, come tantissimi tipi di senape aromatizzata e miele di vari gusti. Per arrivare al rinomato mercatino turco, che si tiene ogni martedì e venerdì dalle 11:00 a.m alle 18:30 p.m. sulla sponda del canale denominata Maybach Ufer, dovrete scendere alla fermata della metro U8 Schönleinstraße e proseguire a piedi, oppure potrete raggiungerlo dalla fermata Kottbusser Tor. Mentre camminate per le stradine sarete intrattenuti da vari spettacoli musicali degli artisti di strada. Straordinario è anche il parco Mauerpark dove, ogni domenica, si tiene un enorme mercatino delle pulci e, in estate, ci si diverte con un Karaoke fuori dal comune: c’è una sorta di mezzo-anfiteatro dove ci si può esibire, con risultati non sempre vicini a quelli di Maria Callas :P Se cercate su youtube troverete delle performance non sempre troppo intonate! (http://tinyurl.com/pqpl36v ). Se poi siete dei buongustai come noi, sappiate che Berlino offre un’ampia scelta culinaria: dai ristoranti thai a quelli vietnamiti, passando per quelli italiani. Se siete nostalgici e vi manca la cucina italiana, decisamente vi consigliamo il ristorante “Il Pastificio” a Richard-Wagner-Straße, 35 (fermata della metro U7 Richard-Wagner-Platz).
Berlino è famosa anche per la sua vasta scelta di club di musica techno/elettronica, ma esistono anche club di musica latinoamericana e punk. Qualche esempio? Oltre al famoso Berghain ci sono il Tresor, il Gretchen, il Watergate, lo Yaam, l’Havanna e l’SO36.
Anche l’offerta culturale è ampia: ci sono tantissimi musei come, ad esempio, il Museo della Tecnica (Deutsches Technikmuseum Berlin), il Museum für Naturkunde o Naturkundemuseum, un museo di storia naturale, e l’Isola dei Musei. Ve ne abbiamo citati solo alcuni. Per un elenco completo dei musei potete visitare il sito www.berlin.de/it, sito ufficiale della città di Berlino che contiene tantissime informazioni utili! Numerose anche le esposizioni d’arte, alcune bellissime, altre che rasentano l’assurdo. Se volete stringere nuove amicizie ed essere sempre aggiornati sulle cose da fare a Berlino e dintorni vi consiglio il sito di Meetup www.meetup.com .

Impressioni da chi ci vive:
Noi viviamo a Berlino da 2 anni e pensiamo che sia una città che ti cambia, che ti apre la mente e che ti fa riflettere tanto, che ti dà moltissime opportunità di conoscere tante culture diverse. E’ una città che ami follemente e odi di cuore, tutto nello stesso momento. Ti dà l’ebbrezza di vivere in una capitale che è nel suo boom di crescita. Il costo della vita è più basso rispetto all’Italia e quindi, nonostante sia una capitale enorme dove all’inizio ti senti sperduto, la senti più a misura d’uomo.

Raffronti con l’Italia
Il clima è decisamente meno mite! La gente qui sembra meno preoccupata per il proprio futuro, nel bene e nel male. C’è maggior rispetto per l’ambiente: Berlino è piena di verde e questo non viene danneggiato. C’è un maggior rispetto per le strutture e, in generale, c’è un maggior rispetto delle regole. Per esempio attraversare con il rosso, anche quando non passano macchine, non viene visto di buon occhio! A Berlino troverete un atteggiamento diverso nei confronti dell’infanzia: i bambini sono più liberi di giocare, hanno enormi spazi dedicati al gioco, e sono anche più responsabilizzati rispetto ai bimbi italiani. I genitori sono meno apprensivi rispetto alla media italiana, nel bene e nel male. Una notizia fantastica per i vegetariani/vegani : Berlino non è solo Pommes e Currywurst! Qui ha sede, infatti, anche la prima catena di supermercati interamente vegan (Veganz). In ogni caso troverete facilmente prodotti vegani, biologici e attenti all’ambiente in tantissimi supermercati.
…e per finire:
Esistono due giornali online per Italiani residenti a Berlino, dove troverete informazioni di ogni tipo, dalla documentazione necessaria per casa e lavoro, agli ultimi eventi mondani della città.
Il Mitte www.ilmitte.com
Berlino cacio e pepe magazine http://berlinocacioepepemagazine.com/

In conclusione
Racchiudere in un articolo la bellezza di Berlino è praticamente impossibile, è una città piena di contraddizioni e di creatività, e questo la rende speciale. Speriamo di avervi dato alcuni spunti interessanti per prendere in considerazione una vacanza o un soggiorno più prolungato in questa magnifica capitale del nord.
Tschüss!

 Lucia Fiori e Pierluigi Petrini
 © Riproduzione riservata
Copyright © 2015 Jolery - Riproduzione riservata

Articoli correlati (da tag)

Devi effettuare il login per inviare commenti
Vi informiamo che il sito consente l'invio di cookie tecnici necessari per il corretto funzionamento del sito, nonché di cookie di "terze parti" anche di profilazione. Vi informiamo inoltre che alla pagina dell'informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione comporta la prestazione del consenso all'utilizzo dei predetti cookie. Visiona la privacy policy…